EnglishFrenchGermanItalian

DELTAPLANO E VOLO LIBERO:

Il Parco del Monte Cucco è anche un luogo per gli sportivi, famoso da trentanni per il volo libero, deltaplano ed in seguito parapendio, oltre ad essere punto di passaggio anche per gli alianti

PASSEGGIATE:

Tra i vari sentieri che attraversano la nostra Regione e le zone vicine al nostro Agriturismo vi consigliamo:

  • Sentiero di San Francesco;
  • Grotte di Frasassi;
  • Sentieri Monte Nerone Grotta del Borghetto;
  • Cascate delle Marmore e Lago di Piediluco;
  • Isola Polvese al Lago Trasimeno.
PARCHI:

Nelle vicinanze ci sono diversi parchi naturali con dei paesaggi stupendi…..

Parco del Monte Cucco:

diecimila ettari con alto indice di biodiversità, ventre dell’appennino, per il suo complesso di grotte che si snodano per 30 km, su vari livelli, fino ad una profondità di 900 m. da cui si tuffano in un grande lago sotteraneo, ancora in fase di esplorazione dai sub speleologi.Il massiccio del Cucco è’ lo spartiacque tra i venti freddi dei balcani e il clima mite mediterraneo, favorendo nevicate e abbondanti piogge. Per questo ha una vegetazione lussureggiante distribuita diversamente per latitudine. Molti dei suoi sentieri da percorrere si snodano infatti tra i boschi fino a raggiungere diversi eremi.

Parco del Lago Trasimeno

Comprende, nella superficie del lago di 128 kmq. dalla profondità massima di soli 6 mt. anche tre isole: Polvese, utilizzata come centro didattico e giardino botanico, Isola Maggiore e la Minore. E’ sempre stato riferimento per la sosta delle migrazioni di uccelli, per gli svernamenti e per le varietà di pesci che lo popolano, dai lucci, ai persici, anguille carpe e cavedani. Per quanto riguarda l’avifauna troviamo dai trampolieri come la garzetta, ai tarabusi, ai numerosi svassi, a varie specie di anatre. Tutte hanno trovato in questa zona umida un perfetto ecosistema per raddoppiare di numero negli ultimi dieci anni, raggiungendo i 70.000 esemplari di uccelli acquatici.

Parco del Monte Subasio:

il Monte Subasio è un rilievo prevalentemente carsico, isolato rispetto alla catena appenninica, quindi con temperature più elevate, in cui la fascia alle pendici, dove si trova la città di Assisi, è legata alla coltivazione dell’olivo. Attorno ai 1200 m. si possono notare fenomeni carsici quali mortari o fosse, abbassamenti del terreno con fondo piatto o a imbuto, formazioni davvero suggestive da osservare.

Parco di Colfiorito

E’ costituito da un altopiano di conche umide, in mezzo ad un paesaggio montano, contrasto spettacolare, dichiarato “Patrimonio dell’Umanità”. L’ambiente umido delle praterie e dei canneti è prevalente, di conseguenza la flora lo rispecchia, e l’avifauna non è da meno. Troviamo il raro tarabuso, l’airone rosso, la cannaiola, germani reali, pendolini, falchi di palude.